Lenzuolino Matilde

Questo merita un post a parte.
Non perchè sia meglio degli altri, ma perchè è quello della mia dolce nipotina.

Materiali un po’ più curati degli altri. Quindi: Batista di lino Sotema, filato sempre mouliné DMC e Special dentelles per la sfilatura.
E anche la sfilatura è un po’ più lunga da fare delle rifiniture solite: due giri di punto quadro e il punto rammendo in meno di un centimetro, ma di nipotina ne ho una sola…

Read More
Leave a comment

Ricami vari per bimbi

Solitamente faccio lenzuolini. Tanti lenzuolini.
Qualche volta si cambia.

Maglietta Virginia = tanto tanto punto vapore….. che non si vede granchè bene

maglietta

Mi sa che mi sono persa una commissione. Per ingenuità.
Mi chiama una signora e mi chiede se mandandomi una maglietta gliela posso ricamare. Sicuro! Poi si chiacchiera. Le dico che avevo fatto fatica ai tempi a trovare una maglietta totalmemte bianca che non fosse intimo. Mi dice che pensa di andare alla Decathlon. Io ingenua: “ah, ma la Decathlon ha anche cose per pupi?”. Gelo. Saluta e sparisce.
Forse la maglietta la voleva per lei …. perchè non sto mai zitta?

Bavaglino Mattia.

Punti: Punto palestrina per il nome, a catanella i fiocchetti e ovviamente il festoncino intorno.

Read More
Leave a comment

Strisce e centrini

  • Strisce Hardanger

Anche questo è un lavoro vecchissimo. Uno dei pochi che ho sempre usato: stanno sul tavolo e su un mobile da sempre e ci sono affezionata anche se ormai sono parecchio usurati, anche perchè la tela è un misto lino, trovato in uno spaccio e credo non di qualità eccezionale……ma mi piaceva il colore.

Fatto tutto con il perlé dell’8 perchè non c’era il colore in nulla di più sottile.
Lo dovessi rifare oggi: Sotema 20L (un po’ sottile come Hardanger ma a me piace così), Retors d’Alsace DMC 8 e 12

  • Centro a punt’ombra

E’ fatto su bisso ovviamente, quindi leggero leggero e non so perchè in foto rende malissimo. Ho provato a scannerizzarlo e viene  peggio ancora: praticamente me lo fa in bianco e nero.

La verità è che è su bisso bianco ricamato in ecrù: petali e bocciolini a pun’ombra, retini nel centro, un po’ di punto pieno, punto erba per gli steli e punto palestrina per il fiocco.

Oggetto inutile, ma io lo trovo carino ed è stato piacevole da fare.

Punti: Punt’ombra, punto pieno, punt’erba, punto palestrina, punto rodi
Materiali: Bisso di lino bianco, mouliné e ricamo 25 ecrù

  • Centro Myreshka

Ho voluto sperimentare anche il myreshka. In quel periodo andava di moda, sulle riviste lo si vedeva molto, se non si sapeva fare il myreshka non si era nessuno………e così l’ho fatto anch’io.

Carino, piacevole da fare, molto più veloce degli sfilati storici, un po’ più rusticotto, forse perchè geometrico o solo perchè si usano materiali più grossi….Non me ne sono innamorata.

Niente di che. E’ solo una prova:

Punti: Punto Myreshka
Materiali: Sotema 20L bianco, Perlé DMC 8 e 12 ( o in alternativa retors d’alsace 8 e 12, sempre DMC)

  • Striscia a punto antico

Decisamente una delle mie tecniche preferite. Se avessi tempo vorrei tanto mettere in cantiere una tovaglia. Se avessi tempo mi piacerebbe avere le tende a punto antico. Se avessi tempo …..sta lì nel cassetto dei progetti sogno………forse un giorno.

antico

Punti: Punto antico
Materiali: Sotema 20L bianco, Perlé DMC 8 e 12 ( o in alternativa retors d’alsace 8 e 12, sempre DMC)

Read More
Leave a comment

Un po’ di asciugamani

Sempre in tema di lavori vecchi ….

  • Asciugamano L rosa

Questo è veramente uno dei più vecchi. Uno dei miei primi esperimenti. Si vede che non è fatto bene.
Non dovrei metterlo perchè non è una gran pubblicità. Ma voglio dare un messaggio alle principianti: si può fare qualcosa di carino e soddisfacente utilizzando giusto un paio di punti da corso base. Quindi se volete cimentarvi non abbiate timori.

L rosa

Punti: Punto erba e punto vapore
Materiale: in realtà non me lo ricordo più, però è stato fatto su un tessuto assimilabile al 20L Sotema e ovviamente il solito Moulinè DMC .

  • Asciugamani a pallini gialli

 

Punti: Pallini a punto pieno, punto pieno, punt’erba, un briciolo di punto inglese e festone per lo smerlo.
Materiale: Lino 444 Sotema, Moulinè DMC  e Cotone Ricamo 25 (sempre DMC).

  • Asciugamani con le cifre a punto pieno

Fatti per le mie sorelle, mai capito se hanno apprezzato, sicuramente non li hanno mai usati, la cosa le mette in soggezione (e stirarli rompe).

v

Punti: Punto pieno, punt’erba, punto nodini, punto rammendo per la sfilatura
Materiale: Lino 444 Sotema e Cotone Ricamo 25 (sempre DMC).

  • Asciugamano con sfilato

Forse la quadrettatura è un po’ grossa (senza forse), a me piacciono molto più fini. Non ricordo perchè l’ho fatto così, ma almneno non ci ho rimesso la vista.

sfilato rose

Punti: Rete sfilata, punto rammendo
Materiale: Lino 20L SotemaCotone Ricamo 25  e Cordonetto (sempre DMC).

  • Asciugamano con sfilato siciliano del ‘500

Queso invece è fine il giusto, anche se il tessuto non era poi così sottile

Punti: Punto cordoncino, punto rammendo
Materiale: Lino 20L Sotema, Cotone Ricamo 25 e Cordonetto (sempre DMC).

  • Asciugamano con edera a punto arabo

Niente di che, giusto un esperimento. Ho qualche problema con il nome del punto. Una mia maestra lo chiamava Punto Arabo (nome mai trovato altrove) e tale è restato per me. Mi dicono forse punto canestro. Ma non sono convinta.
Insomma è uno dei tanti riempimenti a fili stesi. Una punto della famiglia del couching per dirla all’inglese.

arabo

Materiale: Lino 444 Sotema, Moulinè DMC e Cotone Ricamo 25 (sempre DMC) per la sfilatura.

Read More
Leave a comment

Il centrino dimenticato

Intaglio non ne faccio tanto, ma un po’ sì.
Questo l’ho fatto anni fa. Piccolino, ma mi piaceva il disegno.

Non l’avevo nemmeno mai fotografato.

Eppure ha un compito importante.

Non se ne sta chiuso in un cassetto come tanti suoi colleghi molto più belli di lui. No, lui lavora. E duramente!.

Ripara il mobile della camera dai contraccolpi della sveglia ferocemente picchiata tutte le mattine.

E la sveglia le prende…..forti……tutte le mattine………….almeno 5 o 6 volte, perchè tanto è il tempo che mi serve per raggiungere uno stato di coscienza che mi consenta di trascinarmi fino al bagno.

Ok stato di coscienza è una parola forte, quella arriva ore dopo e dopo almeno il secondo caffè. Però deambulo.

E’ anche sporchino e non stirato. Il ritratto del centrino in pieno superlavoro.

Read More
Leave a comment